Comune di Bologna
 home  |   scrivici  |   novità  |   in primo piano  | 

  

 

 

:: chi, dove e quando

:: pianificazione e governo del territorio

:: come fare per

:: normativa

:: modulistica

:: commissioni

:: link utili

 

 

 

:: agenda web

:: guida agli interventi

:: servizi on-line

 

 

 

:: strumenti urbanistici

:: progetti

:: avvisi e bandi

 

 

 

:: cartografia

:: toponomastica

 

il settore --> Normativa

Domanda di Accertamento di CompatibilitÓ Paesaggistica


DOMANDA DI ACCERTAMENTO DI COMPATIBILITA’:

L’art. 167 comma 1, del Codice dei Beni Culturali prevede che in caso di realizzazione di opere in aree soggette ai vincoli di cui agli articoli 136 e 142 del Decreto medesimo, in violazione degli obblighi e degli ordini previsti dal Titolo I della Parte Terza, il trasgressore Ŕ sempre tenuto alla remissione in pristino a proprie spese, fatto salvo quanto previsto dal comma 4 (opere per le quali non si Ŕ determinato un aumento di volume o di superfici utili in aumento di quelli legittimamente realizzati per cui pu˛ essere accertata la compatibilitÓ paesaggistica).
Il codice dei Beni Culturali, prevede poi che, qualora venga accertata la compatibilitÓ paesaggistica dell'opera realizzata abusivamente, il trasgressore Ŕ sempre tenuto al pagamento di una somma equivalente al maggior importo tra il danno arrecato e il profitto conseguito mediante la trasgressione, l'importo della sanzione Ŕ determinato previa perizia di stima.
Il Comune di Bologna, con delibera OdG 40 del 20 febbraio 2006, ha approvato i criteri e le modalitÓ di calcolo della sanzione prevista dall'art. 167 del D.Lgs n. 42/2004, per interventi realizzati in zona di vincolo paesaggistico in assenza o in difformitÓ dalla prescritta autorizzazione paesaggistica; la detta delibera di Consiglio Ŕ confluita nel paragrafo VI.8 "Sanzioni danno ambientale" delle D.T.O. (Disposizioni Tecnico Organizzative, complemento al RUE) -> [VAI]

Il responsabile del procedimento Ŕ l'arch. Paola Bonzi.


PRESENTAZIONE DELLA DOMANDA E MODULISTICA
Il richiedente deve essere proprietario, possessore o detentore a qualsiasi titolo dell'immobile oggetto di intervento, la domanda deve essere presentata sui modelli predisposti dall'ufficio.
E' stata creata una carpetta digitale specifica per la domanda di accertamento di compatibilitÓ, reperibile al seguente collegamento: Portale del Territorio


APPUNTAMENTI IN AGENDA WEB

In relazione alla novitÓ procedurale gli appuntamenti messi a disposizione degli utenti in Agenda Web devono essere riservati esclusivamente per informazioni di natura tecnica, inerenti le procedure di autorizzazione paesaggistica e di accertamento di CompatibilitÓ Paesaggistica di cui al Codice dei Beni Culturali.
Pertanto le richieste di autorizzazione/accertamento di compatibilitÓ paesaggistica dovranno essere inoltrate esclusivamente mediante la piattaforma informatica Scrivania del Professionista.


RIFERIMENTI NORMATIVI
D.Lgs. 22 gennaio 2004, n.42, e s.m.i. - Codice dei beni culturali e del paesaggio
L.R. n. 23/2009 - Norme in materia di tutela e valorizzazione del paesaggio
D.P.C.M. 12 dicembre 2005 - Individuazione della documentazione necessaria alla verifica della compatibilitÓ paesaggistica degli interventi proposti, ai sensi dell'articolo 146, comma 3, del D.Lgs. 22 gennaio 2004, n. 42, e s.m.i. - Codice dei beni culturali e del paesaggio
Delibera Comunale OdG 40 del 20 febbraio 2006, oggi confluite nelle D.T.O. del RUE